Pubblica solo notizie sui progressi sociali, scientifici, culturali dell'essere umano.

N. 142 - 5 Aprile 2002

scarica il file .rtf


EDITORIALE

Fermiamo la guerra in Palestina di Olivier Turquet

E' impossibile (per fortuna !!) dare conto delle iniziative che si moltiplicano per la pace in Palestina; suggeriamo di collegarsi sul sito www.peacelink.it per un efficace ed aggiornato elenco delle iniziative e di partecipare ad esse il piu' possibile.


INDICE

Angola: firmati accordi di pace
Corea del Nord: visita per il dialogo
Giappone: rapporto denuncia governo
Thailandia: in produzione farmaci anti-AIDS
USA: sentenza contro lo spamming
Buone Nuove Italia
Toscana: preservativi gratis nei locali gay
Puglia: stop ad antenna selvaggia
Italia: nuovi appelli lanciati dall'AceA


NOTIZIE

Luogo: Angola
Tema: firmati accordi di pace
Data: 4/4/02
Fonte: Unimondo (www.unimondo.org )
Giornata storica per l'Angola: dopo 26 anni di sanguinosa guerra civile sono stati firmati a Luanda (provincia di Moxico) accordi di pace tra il generale Geraldo Nunda,
vice capo di Stato Maggiore delle forze armate angolane (Faa) e il generale ribelle Abreu Kamorteiro. In un messaggio rivolto alla nazione, il presidente angolano Jose' Eduardo dos Santos ha detto che e' il momento di organizzare nel Paese elezioni "libere, giuste e trasparenti". Ma il capo di stato non ha precisato la data in cui gli angolani torneranno alle urne. Una delle ragioni della quasi trentennale guerra civile e una delle principali fonti di finanziamento dei ribelli dell'Unita sono stati i diamanti, di cui il Paese e' ricchissimo e il petrolio: queste risorse dovranno ora trovare una gestione corretta e trasparente per garantire la stabilita' al Paese.

indice

Luogo: Corea del Nord
Tema: visita per il dialogo
Data: 3/4/02
Fonte: Internazionale
Lim Dong Won, diplomatico sudcoreano ed ex ministro dell'Unificazione di Seoul, e' arrivato a Pyongyang. La visita, la prima da molti mesi, mira a far ripartire il dialogo tra le due Coree e a riprendere gli incontri tra famiglie divise dal 1954.

indice

Luogo: Giappone
Tema: rapporto denuncia governo
Data: 2/4/02
Fonte: Internazionale
Una commissione indipendente, formata da scienziati, medici e giornalisti, ha pubblicato un rapporto sulla cattiva gestione della crisi della "mucca pazza" (l'encefalopatia spongiforme bovina, Bse), da parte del ministero dell'Agricoltura. Il rapporto accusa il ministero di non aver bandito le farine animali nel 1996 secondo un'indicazione dell'Organizzazione mondiale della SanitÓ. Lo studio potrebbe causare le dimissioni del ministro dell'Agricoltura Tsutomu Takebe, richieste dall'opposizione.

indice

Luogo: Thailandia
Tema: in produzione farmaci anti-AIDS
Data: 28/3/02
Fonte: Unimondo (www.unimondo.org )
Dopo il Brasile e l'India anche la Thailandia ha deciso oggi di combattere l'Aids producendo autonomamente come generici tre farmaci antiretrovirali al costo piu' basso al mondo, in una sola pillola. L'annuncio dato oggi dall'autorita' farmaceutica thailandese Gpo ''e' una decisione importante, un successo - ha detto Nicoletta Dentico, del comitato esecutivo di Medici Senza Frontiere (Msf) - e ora attendiamo che il farmaco sia validato dall'Organizzazione mondiale della sanita'''.
"'Attualmente - ha sottolineato l'esponente italiana di Msf - la versione thailandese del farmaco (gpo-vir) e' quella piu' economica al mondo, ma per il momento sara' in uso solo in quel paese con il supporto del Governo. Ma per poterci avvalere di queste terapie e promuoverle appieno - prosegue Dentice - occorre seguire le procedure internazionali e questo prodotto ha tutte le possibilita' di essere qualificato dall'Oms''. La versione thailandese della triterapia conosciuta per la capacita' di ritardare la progressione del virus Hiv nell'organismo e che coniuga in una sola compressa la lamivudina, la stavudina e la nevirapina, costa infatti solo 329 dollari per la terapia di un anno a persona. La triplice terapia prodotte dalle aziende indiane Cipla e Ruibaxi costano rispettivamente 350 dollari e 338 dollari. Quanto alla produzione della pillola 'Gpo-vir', l'azienda thailandese ha deciso di distribuirne, nei prossimi 6 mesi, 3 milioni di compresse al mese, per poi aumentare la diffusione a 6 milioni di compresse al mese fino alla fine del 2002.
In Thailandia su 62 milioni di persone 1 milione e 500 mila sono infette e si stimano ogni anno 50 mila nuove infezioni. Dopo una fase di esplosione dell'epidemia, si sta
passando ad una fase di stabilizzazione, ma solo il 5% degli ammalati ha accesso alle cure. La triterapia con i farmaci antivirali costa circa 675 dollari al mese quando il salario e' in media di 120 dollari al mese.

indice

Luogo: USA
Tema: sentenza contro lo spamming
Data: 27/3/02
Fonte: Punto Informatico (www.puntoinformatico.org)
Significativa vittoria in tribunale quella incassata da Peacefire.org, gruppo che si batte per le liberta' civili. Un tribunale dedicato ai crimini minori ha infatti sentenziato che tre soggetti diversi, accusati da Peacefire per le loro azioni di spam (invio di mail pubblicitarie non richieste), dovranno pagare mille dollari per ciascuna email inviata in contrasto con le leggi antispam dello stato di Washington.
Lo Stato di Washington anni fa adotto' per primo negli Stati Uniti una legislazione pensata per punire l'invio di email commerciali non richieste e contenenti invasive promozioni, pubblicita' e offerte commerciali. Il mancato "opt-in" dei destinatari, ovvero la loro mancata dichiarazione a voler ricevere quelle comunicazioni, ha ora portato alla sentenza secondo cui Red Moss Media, Paulann Allison e Richard Schueler dovranno pagare fino a mille dollari per ogni azione di spam.
La legge infatti prevede che le aziende possano ottenere fino a mille dollari di risarcimento per ogni email ricevuta in questo modo, e i privati fino a 500 dollari.

indice

** BUONE NUOVE ITALIA **

Luogo: Toscana
Tema: preservativi gratis nei locali gay
Data: 4/4/02
Fonte: AceA (www.consumietici.it)
Arcigay Toscana in collaborazione con www.condomizzati.it, leader nel settore della vendita on-line di preservativi, lancia la campagna di prevenzione a sostegno della lotta all'Hiv distribuendo preservativi gratis in tutti i locali gay della Toscana. Vivaci, colorati, simbolo della gioia di vivere la propria sessualita' in maniera libera e sicura, i preservativi da oggi fanno capolino dai banconi di pub, discoteche e saune della Toscana. Con questa iniziativa viene ricatalizzata l'attenzione sul tema AIDS, malattia che continua a mietere migliaia di vittime, anche se tacitamente e senza fare purtroppo piu' notizia.
"Senza porsi in modo "professoresco" di fronte a questa malattia, alimentando solamente paure, vogliamo evidenziare il problema, dandone un taglio diverso, unendo da sempre il divertimento -l'atmosfera di festa delle discoteche e pub- alla prevenzione, momento di amore per se stessi e per gli altri. Con la distribuzione gratuita di preservativi, opuscoli informativi e manifesti, vogliamo quindi porre l'attenzione sulla diffusione dell'uso del preservativo, unico mezzo sicuro per la prevenzione di questo virus, e che proprio in Italia, forse per la scarsa distribuzione, per i costi che in alcuni casi sono proibitivi, per l'imbarazzo nell'acquisto, o per la considerazione di questo alleato come un "terzo incomodo", non ha trovato ancora la diffusione che invece ha all'estero.
www.condomizzati.it ed Arcigay Toscana, con questo progetto di prevenzione, vanno a coprire un effettivo bisogno della nostra societÓ." dichiara Arcigay in un comunicato.

indice

Luogo: Puglia
Tema: stop ad antenna selvaggia
Data: 26/3/02
Fonte: AceA (www.consumietici.it)
Il Consiglio della Regione Puglia ha approvato la Legge Regionale concernente "Norme per la tutela dell'inquinamento elettromagnetico prodotto da sistemi di telecomunicazioni e radiotelevisivi operanti nell'intervallo di frequenza fra 0 Hz e 300 Ghz". "L'approvazione della Legge Regionale contro l'elettrosmog, anche se con qualche inevitabile limite, rappresenta per la nostra regione un fondamentale passo in avanti nella tutela della salute e dell'ambiente, ponendo norme certe soprattutto per i Comuni impegnati, in questi ultimi tempi, in questioni di localizzazioni di antenne per telefonia cellulare, con un parallelo e crescente intervento del contenzioso davanti al giudice amministrativo" sostiene Francesco Tarantini responsabile regionale del settore elettrosmog della Legambiente Puglia.

indice

Luogo: Italia
Tema: nuovi appelli lanciati dall'AceA
Data: 3/02
Fonte: AceA (www.consumietici.it)
Rilanciamo due appelli dell'AceA dopo l'assoluzione di Safya per continuare la mobilitazione sulla condizione delle donne in Africa.
Come per Safya tutti dobbiamo mobilitarci anche per Amina Lawal. E' una donna condannata sempre dal Tribunale della Sharia alla morte per lapidazione per le stesse motivazioni per cui fu condannata Safya.
Cosi' pure succede per Abok Alfa Akok, sudanese. Condannata in contemporanea con l'assoluzione di Safya.
Non accontentiamoci della vittoria ottenuta per Safya. E' una sola vittoria e in un solo Paese. I diritti civili delle persone debbono essere tutelati in ogni parte del mondo pur nel rispetto delle diverse tradizioni e culture.
Nessuno intende sconvolgere o condannare tradizioni altrui ma certamente vogliamo tutelare la liberta' civile ed individuale di avere atteggiamenti e costumi di vita diversi che, nel momento in cui non tolgono la liberta' dagli altri o la opprimono violentemente, debbono essere assolutamente rispettati. Ma, diciamo di pi¨, restiamo sempre colpiti da applicazioni della legge islamica che colpiscono sempre e ripetutamente le donne e non gli uomini. E non e' un problema di legge islamica, e' una visione distorta del mondo che trascina tradizioni culturali irrispettose della persona "donna" come peraltro erano presenti anche nelle nostra cultura contadina strettamente cattolica.
Era e rimane barbarie in qualunque cultura si collochi l'atteggiamento che nega alla donna (e ai bambini) i suoi diritti come persona in pari grado e dignita' rispetto all'uomo.
AceA Invita tutti a bersagliare di fax e e-mail:
Per Amina Lawal:
Ambasciata di Nigeria, via Orazio 14-18, 00193 Roma, tel. 066892337,
e-mail embassy@nigerian.it
Per Abok Alfa Akok:
Ambasciata del Sudan, via Lazzaro Spallanzani 24, Roma tel
064403069, fax 064402358, e-mail
info@ambasciata-del-sudan.it

indice


BUONE NUOVE
http://www.peacelink.it/users/buone
http://www.umanisti.it/buonenuove
http://www.mdnh.org/buenasnuevas

Inviare le notizie a: buonenuove@multimage.org

Per ricevere le notizie man mano che si pubblicano:
pck-buone-request@peacelink.it
scrivendo nel subject: subscribe
Per ricevere i bollettini inviare una email vuota a:
buonenuove-subscribe@yahoogroups.com
Per iscriversi alla redazione inviare una email vuota a:
redazioneBN-subscribe@yahoogroups.com


In caso di dubbi contattate il nostro caporedattore, Olivier Turquet

Torna alla home page